Dim lights

Questo video, realizzato dai compagni durante l'occupazione che abbiamo fatto al poerio, denuncia lo stato di degrado del quartiere Shangay. Come circolo abbiamo sempre lottato e continueremo a farlo affinchè questi problemi vengano risolti. Oltre all'occupazione del Poerio ricordiamo che il 14 novembre scorso, presso il circolo ARCI F.GIGLI si è tenuta un'assemblea, in proseguimento dell'incontro con le associazioni tenuta in data 3 ottobre 2009, con i cittadini del quartiere per discutere e formulare proposte come proseguire l'iniziativa per affrontare i problemi che insistono nel nostro territorio.

Oltre a cittadini del quartiere sono intervenuti anche alcuni consiglieri della Circoscrizione 1 e rappresentanti delle Associazioni e la capo gruppo di Rifondazione Comunista al Consiglio Comunale Tiziana Bartimmo. Si è discusso sui molteplici problemi, dall'utilizzo del Poerio, alla sicurezza non quella delle ronde o video sorveglianza, ma quella della solidarietà e inclusione, di legalità, della consegna dei 117 alloggi, del parco di via Firenze ed altro.

Il nostro circolo, in merito ai suddeetti problemi ha fatto delle proposte da mettere in pista al più presto possibile:

  • Creare un'Associazione/comitato per Shangay, composta da cittadini, associazioni e forze politiche del quartiere.
  • Tale associazione potrebbe svolgere il ruolo di quella famosa Commissione, deliberata dal Consiglio Comunale nel 2004, il cui compito era quello di monitorare l'andamento dei lavori del "Progetto di quartiere 2";
  • Tale associazione/comitato dovrebbe chiedere l'utilizzo in comodato d'uso gratuito all'Amministrazione Comunale della struttura del "Poerio";
  • Chiedere l'apertura del giardino intorno al Poerio ad uso parco in gestione alla Circoscrizione 1.

L'assemlea si è dichiarata d'accordo a provare ad attuare questo percorso, con i cittadini con le associazioni e le forze politiche che ci stanno.
Per tale motivo, il nostro circolo si attiverà a sensibilizzare alla partecipazione di questo percorso, cittadini, associazioni e forze politiche convocando un'apposita riunione per verificare la disponibilità a creare la sucitata Associazione/Comitato per Shangay.