Ci fa piacere che dopo molto tempo di silenzio assoluto si torni a parlare dei problemi di Shangay, e dei tanti ritardi all'attuazione del famoso progetto di quartiere 2.

Rifondazione Comunista da sempre ha cercato di spronare l'amministrazione comunale a tenere fede agli impegni presi con i cittadini del quartiere, denunciando più volte l'inefficienza della stessa, la quale ci risulta che si era impegnata a finanziare il progetto anche in mancanza di fondi pubblici nazionali e/o regionali.

Volevamo ricordare inoltre che, al momento dell'approvazione del progetto (si parla del 2004) era stata votata una mozione in Consiglio Comunale che impegnava la giunta a costituire una commissione per monitorare l'avanzamento dei lavori, mai istituita dalla Giunta Cosimi e mai sostenuta dal circolo territoriale del PD.

Non possiamo non ricordare che, nel quartiere, si è proceduto fino adesso, sotto l'insegna dell'emergenza, vuoi per necessità, decadenza strutturale degli edifici, vedi blocco "410" di via Fabio Filzi, via Giordano Bruno, o perchè si perdevano i finanziamenti, Via Dell'Antimonio. Ma quando si faranno le opere nella sua normalità?
I ritardi sono numerosi e crediamo che ci sia bisogno della mobilitazione del Quartiere. Per questo motivo stiamo preparando un'assemblea pubblica nella quale chiederemo anche la partecipazione dell' l'AC per capire quale è il punto della situazione.

Il nostro circolo ha sempre denunciato le problematiche del quartiere compreso i ritardi della consegna delle opere fatte fino ad ora. Ma siamo stati tacciati come quelli che dicono sempre no, ma questo non corrisponde alla verit e siamo contenti che anche il PD del quartiere, oggi, si accorge dei ritardi e si decide a denunciarli. Speriamo che non sia solo campagna elettorale, vista la situazione in cui si trova la Giunta Comunale.

Daniele Marella – Segretario del circolo del Partito della Rifondazione Comunista di Shangay

Ultimo aggiornamento ( Sabato 14 Aprile 2012 20:12 )