Vota Comunista

Questa poesia di un anonimo rosignanino dal sapore ancora attuale... potremmo sostituire i nomi... non cambia la sostanza!!!!

Votar comunista
è facile e bello
ti basta cercare
la falce e martello.

Votar per Occhetto
difficile è assai,
non sa quel che vuole
si mette nei guai.

Un giorno da forte
la mano a Bettino
il giorno seguente
lo chiama cretino.

Con Segni si mette
per farsi notare
poi quello lo molla
e non sa che fare.

Di andare al governo
ha sempre più voglia
e chiede a Forlani
che gli apra la soglia.

Difente Togliatti
e già si è scordato
di averlo per primo
tradito e infamato.

In questo casino
non servon parole
la falce e martello
è ciò che ci vuole.

E' il voto dei padri,
dei figli e degli avi
un voto che grida
parole soavi.

Soavi parole
dal gusto di sale
La pace per tutti
giustizia sociale!

La casa, il lavoro,
la vecchia uguaglianza
diventan per noi
la dolce speranza.

Sia l'uomo per l'uomo
compagno e fratello
il mondo vogliamo
più giusto e più bello.

Con l'aria, con l'acqua
pulite ed immuni
perchè ne faremo
i beni comuni

Non più sfruttate,
inquinate, piegate,
al folle profitto
che le ha violentate.

In mano prendiamo
il nostro destino
insieme iniziamo
un nuovo cammino.

Se altri han fallito
proviamoci noi,
così come siamo,
nè santi, nè eroi.

Possiamo provarci,
ne abbiamo il diritto
per ogni sfruttato,
deriso, sconfitto!

Possiamo provarci,
bisogna tentare,
non sempre si può
star solo a guardare.

Se sei come noi,
se ami lottare,
votar comunista
è ciò che puoi fare.

Votar comunista,
il voto più bello
la rossa bandiera
con falce e martello.

Anonimo Rosignanino